La risorsa globale per le prove scientifiche sulla sperimentazione animale

Loading
Main menu
Select a language
Search
Loading

Anemia perniciosa

Vitamin B12 powderLa malattia causata dalla carenza di vitamina B12 fu descritta per la prima volta da Addison nel 1855, e divenne nota come anemia di Addison o anemia di Biermer. I sintomi erano rappresentati da pallore, mancanza di respiro, ittero, dimagrimento e spasmi muscolari. La causa della malattia era sconosciuta e generalmente fatale.

I primi trattamenti dell'anemia perniciosa furono messi a punto da George Whipple, che studiò l'anemia nei cani. Egli approfondì lo studio degli effetti della perdita di sangue nei cani. Si prefisse di indagare come la dieta incidesse sull'anemia, prelevò sangue dai cani fino a farli diventare anemici, li alimentò con diete specifiche osservando gli effetti sulla loro ripresa. Scoprì che i cani che mangiavano grandi quantità di fegato guarivano rapidamente dall'anemia causata dalla perdita di sangue. Continuò le indagini sugli effetti del consumo di fegato nell'anemia perniciosa, e nel 1920 pubblicò uno studio su come l'alimentazione con fegato aveva rivelato effetti benefici nelle persone affette da questo tipo di anemia.ANCHOR1

George Minot e William Murphy indagarono sul fattore presente nel fegato al quale attribuire il trattamento dell'anemia nei cani: scoprirono che era il ferro. Scoprirono inoltre che un fattore solubile presente nei succhi del fegato era responsabile degli effetti sull'anemia perniciosa. Il fatto che l'alimentazione con fegato curasse entrambe le patologie risultò una coincidenza. Queste dati furono pubblicati nel 1926ANCHOR2, e gli autori condivisero il Premio Nobel per la medicina con Whipple nel 1934 per il trattamento dell'anemia perniciosa.

Nel 1928 un estratto di fegato 50-100 volte più potente del fegato stesso fu sviluppato da un chimico di nome Edwin Cohn. L'estratto poteva essere iniettato, e ciò rappresentava un grande miglioramento rispetto al trattamento precedente, ovvero l'alimentazione con grandi quantità di fegato.

Nel 1948 i chimici Karl Faulkers e Alexander Todd isolarono il componente attivo dall'estratto di fegato, che denominarono vitamina B12. La struttura della vitamina B12 fu rilevata da Dorothy Hodgkin nel 1956ANCHOR3, e ciò permise di sviluppare nuovi metodi di produzione alla fine degli anni '50.

Da allora si possono usare i batteri per produrre vitamina B12 in grandi quantità e da allora l'anemia perniciosa viene diagnosticata facilmente. Non è più la malattia fatale di una volta, e si può curare facilmente con iniezioni di vitamina B12.


References

  1. 1. G. H. Whipple, F. S. Robscheit and C. W. Hooper (1920) Blood regeneration following simple anemia. IV. Influence of meat, liver and various extractives, alone or combined with standard diets.
    American Journal of Physiology, 53: 236-262
  2. 2. Minot G. R. and Murphy, W. P. (1926) Treatment of pernicious anemia by a special diet, JAMA 87:470-6
  3. 3. Hodgkin, D. C., Kamper, J., Mackay, M. and Pickworth, J. (1956) Nature, 178, 64

Main menu
Select a language
Search
Loading