La risorsa globale per le prove scientifiche sulla sperimentazione animale

Loading
Main menu
Select a language
Search
Loading

Messa a punto della dialisi per l'insufficienza renale

La prima dimostrazione pratica di questo processo, noto come dialisi continua del sangue, fu data da John AbelANCHOR nel 1914, impiegando dei conigli e cani anestetizzati e membrane per la dialisi ricavate da pergamena trattata. Dopo 2-3 ore di dialisi, gli animali guarivano completamente. Benchè l'intenzione fosse quella di mettere a punto un modo di misurare la concentrazione di sangue in sostanze come gli ormoni, Abel mise in evidenza le potenzialità del suo processo come 'rene artificiale', attraverso il quale era possibile rimuovere dal sangue i metaboliti tossici usando delle membrane di pergamena e dopo rimandare il sangue nell'organismo.

Disturbare il flusso del sangue in questo modo può indurre la coagulazione del sangue, e mentre Abel preveniva la coagulazione usando un anticoagulante, l'irudina, estratto dalle sanguisughe, la scoperta dell'eparina, che è un anticoagulante presente in natura nei mammiferi, adatta per l'uso nell'uomo, fu un passo importante.

Nel frattempo, le membrane per la dialisi furono realizzate con il cellofan e quindi migliorate, e furono sviluppate delle macchine per la dialisi che richiedevano un volume di sangue inferiore. Questi sviluppi hanno spianato la strada al primo trattamento di successo di un paziente con insufficienza renale acuta eseguito da Willem Kolff, nel 1945.ANCHOR

Uno dei principali svantaggi della macchine per dialisi è che il paziente deve rimanere collegato ad esse per molte ore ogni volta, più volte alla settimana. Alcuni esperimenti su porcellini d'India, conigli, cani e scimmie dagli anni '20 in poi gettarono le basi della dialisi peritoneale.ANCHOR Questo indusse in ultima analisi allo sviluppo della dialisi peritoneale continua ambulatoriale (CAPD) nella quale i prodotti di scarto e l'acqua vengono rimossi continuamente mentre i pazienti possono condurre la loro vita quotidiana normale. La CAPD divenne liberamente disponibile nel Regno Unito nel 1980, dando speranze a coloro che soffrono di insufficienza renale cronica.


References

  1. Abel J, Rowntree L, Turner B (1914) J Pharmacol Exp Ther 5, 275-316
  2. McBride (1980) in Clinical Dialysis, ed Nissenson, Fine & Gentile, Prentice Hall
  3. Boen S (1964) Peritoneal Dialysis In Clinical Medicine, C Thomas

Main menu
Select a language
Search
Loading