La risorsa globale per le prove scientifiche sulla sperimentazione animale

Loading
Main menu
Select a language
Search
Loading

Identificazione degli uccelli mediante microchip

Un microchip consiste di un piccolo trasponditore senza batteria inserito sotto la cute di un animale che indica un numero identificativo quando viene letto attraverso uno scanner. I microchip sono diventati dei pratici dispositivi e rappresentano un metodo di identificazione di gatti e cani domestici da oltre 15 anni, sono usati anche per identificare gli animali da laboratorio negli esperimenti scientifici.ANCHOR

I microchip negli uccelli

Il metodo microchip oggi viene usato per l'identificazione di una serie di animali, in modo particolare uccelli. Esso offre un modo unico di identificazione permanente di un animale. Il metodo usuale di identificazione degli uccelli prevede il posizionamento di una fascetta attorno al tarso-metatarso ed è associato a una serie di problematiche. La fascetta si può perdere, diventare illeggibile e le fascette che non hanno una presa perfetta possono causare ferite al piede.ANCHOR

Un trasponditore può essere inserito nel tessuto muscolare del petto dell'uccello con una siringa monouso, reperibile in commercio con il trasponditore precaricato. Per questa procedura non occorre anestetico, ma spesso viene usato, in quanto l'ago di grandi dimensioni può danneggiare il tessuto in caso l'uccello si dibatta durante l'inserimento del dispositivo. Una volta posizionato, il microchip viene verificato passando l'uccello allo scanner e il foro dell'ago viene guarito con colla tissutale o con sutura.

La maggior parte degli uccelli ritorna alla normale attività subito dopo l'inserimento del microchip, ma occasionalmente gli animali mostrano reazioni al microchip a livello dei tessuti circostanti il sito di applicazione. Nei cani queste reazioni generalmente hanno breve durata,ANCHOR ma reazioni più gravi, come sarcomi, sono stati riportati nei cani, roditori e pipistrelli della frutta.ANCHOR ANCHOR La maggior parte delle reazioni al dispositivo negli uccelli durano qualche giorno se vengono trattate con farmaci antinfiammatori.

Utilizzi dei microchip

Rispetto alle semplici fascette utilizzate precedentemente, i microchip sono relativamente costosi e il loro inserimento negli uccelli richiede capacità tecniche, ma il loro impiego ha riportato ottimi risultati negli uccelli da laboratorio. Oltre ad essere impiegata nell'ambiente di laboratorio, questa tecnologia viene usata per identificare gli uccelli domestici, infatti grazie alle informazioni che forniscono si può risalire ai proprietari degli uccelli. Il microchip fornisce anche un modo realmente affidabile di identificazione esclusiva degli uccelli per la loro tutela e programmi di studio nel campo.


References

  1. Mrozek, M., Fischer, R., Trendelenburg, M. & Zillmann, U. (1995) Microchip implant system used for animals identification in laboratory rabbits, guinea pigs, woodchucks and amphibians. Lab Anim 29, 339-344
  2. Degernew, L in Avian Medicine: Principles and Application. Eds. B. Ritchie, G, Harrison & L. Harrison (1994) 422-423 Wingers Publishing Inc, Lake Worth, FL.
  3. Murasugi, E., Koie, H., Okano, M., Watanabe, T., & Asano, R. (2003) Hisotlogical reactions to microchip implants in dogs. Vet Rec 153 328-330
  4. Siegal-Willcott, J., Heard, D., Sliess, N., Naydan, D., & Roberts, J., (2007) Microchip associated leiomyosarcoma in an african fruit bat (Rousettus aegptiacus). J Zool. Wildl. Med. 38, 352-356
  5. Vascellari, M., Melchiotti, E. & Mutinelli, F. (2006) Fibrosarcoma with typical features of postinjection sarcoma at site of microchip implant in a dog: histologic and immunohistochemical study. Vet Pathol 43, 545-548

Main menu
Select a language
Search
Loading