La risorsa globale per le prove scientifiche sulla sperimentazione animale

Loading
Main menu
Select a language
Search
Loading

Si riuscì a prevenire la difterite tramite l'immunizzazione

Nel 1888 Pierre Roux e Alexandre YersinANCHOR dimostrarono che il liquido nel quale il batterio Corynebacterium diphtheriae era stato coltivato, aveva causato tutti gli effetti ben noti della difterite; lo dimostrò iniettando questo liquido nei porcellini d'India, conigli, cani, gatti e cavalli.

Fu dimostrato da Emil von Behring e Shibasaburo Kitasato che questi effetti erano causati dalla tossina rilasciata dai batteri rimanenti nel liquido anche dopo la rimozione. Fu sviluppato un antisiero alla tossina, noto come antitossina, il quale proteggeva gli animali dalle dosi fatali della tossina della difterite.ANCHOR L'antitossina fu impiegata per la prima volta nel 1891 come trattamento su una ragazza gravemente malata e successivamente guarita.

La produzione dell'antitossina su larga scala si ottenne sui cavalli, sia con il siero della difterite, sia con l'antisiero che fu standardizzando mediante l'impiego di porcellini d'India. L'uso dell'antitossina si diffuse e gli studi sui conigli dimostrarono che essa per essere efficace doveva essere somministrata subito dopo l'infezione.ANCHOR Diversi studi condotti durante gli anni 1890 dimostrarono che con l'antitossina, anche quando somministrata in ritardo, si riusciva quasi a dimezzare i decessi causati da difterite .

Nonostante l'impiego dell'antitossina, i tassi di mortalità causata da difterite agli inizi del '900 rimanevano comunque alti, ed era chiaro che occorreva un vaccino. Nel 1913 von Behring produsse l'immunità di lunga durata nei porcellini d'India, nelle scimmie e negli asini mediante l'uso di una miscela di tossine e antitossine attentamente bilanciate fra loro.ANCHOR4 Essa fu impiegata nei primi studi sulla vaccinazione dell'uomo. Un ampio programma di immunizzazione fece seguito allo sviluppo della tossina inattivata con formalina, messo a punto da A. T. Glenny, Barbara HopkinsANCHOR e Gaston RamonANCHOR agli inizi degli anni 1920.


References

  1. Roux & Yersin (1888) Ann l Inst Pasteur 2, 629-661
  2. von Behring & Kitasato (1890) Deutsche Med Wochenschr 16, 1113-1114
  3. Zinsser (1931) Textbook of Bacteriology, 6th Ed, Appleton
  4. von Behring (1913) Deutsch Med Wochenschr 39, 873-876
  5. Glenny & Hopkins (1923) Br J Exp Pathol 4, 283-288
  6. Ramon (1924) Ann l Inst Pasteur 38, 1-10



Main menu
Select a language
Search
Loading