La risorsa globale per le prove scientifiche sulla sperimentazione animale

Loading
Main menu
Select a language
Search
Loading

Sviluppo di trattamenti per la lebbra

La temperatura delle parti centrali del corpo dell'armadillo è bassa quanto basta per favorire la crescita del batterio che causa la lebbra, detto Mycobacterium leprae. Impiegando l'armadillo, gli scienziati furono in grado di sviluppare un vaccino sperimentale contro la lebbra, e questi insoliti mammiferi sud americani hanno contribuito alla comprensione e lo sviluppo di trattamenti della malattia.

Ricerca e sviluppo del vaccino

Poichè questo batterio non cresce in coltura e la lebbra non colpisce la maggior parte dei mammiferi, l'armadillo a nove fasce oggi è diventato la principale fonte di studio della M. leprae nella ricerca. Un vaccino contro la lebbra sperimentale fu sviluppato, purificato dai batteri della lebbra uccisi. L'OMS auspicò che questo vaccino potesse debellare per sempre e completamente la lebbra.ANCHOR

Il programma di sviluppo del vaccino si svolse dagli anni '70 fino alla fine degli anni '90 quando si dimostrò che il vaccino BCG , che in tutto il mondo si ritiene prevenga la tubercolosi, era ugualmente efficace contro la M. Leprae. Benchè il programma di vaccinazione alla fine si dimostrò impraticabile, lo studio dei batteri purificati aveva permesso una maggiore comprensione della lebbra, ed aveva consentito di scoprire nuovi trattamenti contro la malattia.1 Lo studio di questi batteri ha offerto oggi ai pazienti affetti da lebbra una serie di trattamenti e la possibilità di condurre una vita normale – libera dal rischio di rimanere irrimediabilmente sfigurati come avveniva prima a causa di questa malattia.


References

  1. Mill Hill essays 2003, Armadillos and leprosy: http://www.nimr.mrc.ac.uk/millhillessays/2003/armadillo/

Main menu
Select a language
Search
Loading